I silos spiralati Technobins sono costruiti direttamente in cantiere con due tipi di tecnologie :
-aggraffati (tecnica originale LIPP)
-saldati (tecnica originale SOCAMA)
Dal punto di vista statico le due tipologie sono equivalenti ; la progettazione viene eseguita secondo le norme DIN e gli EUROCODICI e nel rispetto delle direttive ATEX ed HACCP.


La parete interna è sostanzialmente LISCIA garantendo l’assenza di ristagno del prodotto stoccato. Il cilindro è a sostanziale TENUTA  rendendo il silo adatto a tutti i tipi di conservazione del prodotto.
In questa versione a fondo piano si realizzano diametri da 4 a 20 metri con capacità fino a 5.000 m3.


Vengono costruiti in lamiera zincata Z350 ad alta resistenza , con eventuale sovraverniciatura (per zone con ambiente corrosivo , es. mare , o per motivi estetici e di impatto ambientale) , ed in acciaio inox (solo nella versione saldata).
Nella versione aggraffata vengono utilizzati quasi esclusivamente nello stoccaggio di prodotti granulari (cereali in particolare) mentre nella versione saldata anche per vasche (esempio liquami e fanghi tipo i digestori degli impianti biogas o le vasche per barbottina nel settore ceramico).


Quando il calcolo lo richiede vengono inseriti montanti verticali di rinforzo , generalmente interni , con una tecnica che non richiede fori , non intacca la zincatura e non ostacola il flusso in uscita del prodotto.
Nel settore cerealicolo il silo è normalmente dotato di ventilazione a canali e coclea rotante per garantire la pulizia finale del fondo  ; il tetto normalmente è in lamiera zincata preverniciata e può essere nella versione a tenuta e dotato di torrini anticondensa valvolati per la conservazione con freddo o gas inerti.
Per ulteriori informazioni e confronti con altri tipi di silos per grani vedere “guida alla scelta” .

< Indietro